Pilastro: Ciak si gira Seconda parte

locandina rotta per il Pilastro

Torniamo a parlare di Pilastro come set cinematografico. E lo facciamo ricordando Rotta per il Pilastro, frutto del lavoro di Enza Negroni insieme a un gruppo di adolescenti coinvolti nel Laboratorio Cinematografico del Pilastro, un progetto voluto dal Comune di Bologna negli anni 90, Interlocutori e protagonisti di questa iniziativa sono stati giovani del territorio dai sedici ai vent’anni, che grazie a questo laboratorio hanno potuto conoscere e sperimentare tecniche cinematografiche e di regia, con l’ausilio e la partecipazione di importanti registi e attori italiani.

Rotta per il Pilastro” il medio metraggio scritto, diretto e interpretato dagli allievi del Laboratorio, è stato il risultato di questa esperienza. Suddiviso in 2 episodi, “Doppia chance” e “Il Condominio”, è un vero e proprio docu-drama che descrive storie di adolescenti, affrontando in maniera molto realistica tematiche e problematiche giovanili del quartiere. I neo attori, trasmettono un’immagine molto fedele di uno spaccato del Pilastro negli anni 90, ricalcando linguaggi e stili di vita.

“Rotta per il Pilastro” è anche un  interessante documentario che riproduce lo spirito con cui è nata e si è sviluppata questa iniziativa; contiene infatti interviste e testimonianze dei ragazzi che hanno partecipato al Laboratorio, descrivendone il “backstage”, le loro esperienze, le loro emozioni … Ci sono anche clip di personaggi e attori famosi come Antonio Albanese, Pino Cacucci e Freak Antoni, intervenuti per incontrare i giovani allievi.

Ritornando a tempi recenti, proprio in questi giorni, il Pilastro è stato nuovamente il set televisivo di una puntata della nuova serie de “L’ Ispettore Coliandro Il ritorno“, che andrà in onda da gennaio 2016….Quindi prepariamoci a vedere presto in tv luoghi, strade e palazzi assai familiari….

Testo di Chloy Vlamidis

Annunci