Luce di marzo alla Fattoria Urbana. E si baratta!

Fattoria Urbana

Sabato 19 marzo è pomeriggio di festa alla Fattoria Urbana. Il Circolo La Fattoria organizza la storica  Festa del Falo’  Lòm a merz. E il Cantiere Comunità del Progetto Pilastro 2016 affiancherà l’evento con i suoi banchetti per il baratto. E’ una giornata che fa parte della rassegna #PrimaveraPilastro2016

Si inizia alle ore 15 con la visita agli animali, per farli conoscefesta del falo_fbre ai bambini, ma soprattutto per sottolineare che tutte le attività servono ad autofinanziare il mantenimento in salute e pulizia degli animali della fattoria.

Alle ore 16 inizierà il laboratorio didattico “Le luci della natura” a cura della Associazione Virgola: quest’anno bimbi e genitori potranno imparare a fare le lanterne volanti.

Alle ore 17.30 lo spettacolo “La mi mama l’è ‘na bona dona” musiche e canti del mondo contadino fra Emilia e Romagna.

Alle ore 18 l’accensione del falo’.

Funziona in continuità il mercatino del baratto, mentre fra braci, luci e falò si potrà gustare l’aperitivo contadino con pasta e fagioli e salsiccia alla griglia.

Fattoria Urbana è uno dei focus del progetto Pilastro 2016. Il Comune sta investendo in questa parte di territorio per costruire le aule didattiche, struttura qualificante non realizzata a causa dei tagli imposti agli Enti locali durante i più duri anni di crisi economica.

Da quando è stato abbattuto il vecchio immobile e le nuove fondamenta sono state gettate, gli ortolani e i soci del Circolo Fattoria che gestiscono la Fattoria Urbana sono più presenti e responsabilizzati: ormai da due anni un gruppo di giovani ecologisti partecipa alle attività portando entusiasmo e idee nuove a ortolani e ortolane.

Dal nuovo clima è nato un nuovo programma: infatti questa è solo la prima di quattro feste che segnano il tempo della tradizione contadina.

La Festa del Falò si lega alla tradizione delle campagne romagnole che ai primi di marzo celebravano i “Lòm a merz”: nelle aie, mentre le donne cantavano e servivano pasta e fagioli, si bruciavano le ramaglie quasi a rito propiziatorio di fine inverno ed auspicio per una buona primavera.

Seguiranno la Festa della Primavera ormai tradizionale alla Fattoria Urbana il 15 maggio e la Festa del Raccolto nei giorni del solstizio d’estate, il 26 giugno. Chiude il ciclo la Festa della Vendemmia con la raccolta e pigiatura dell’uva da parte di tutti i bambini l’11 settembre.

le 4 stagioni_fb

Annunci