Torna al Pilastro il Festival della zuppa

zuppando.jpg

L’undicesima gara internazionale fra zuppe sarà il primo maggio lungo gli orti di via Salgari, all’insegna del diritto alla scarpetta

Da sempre legato alla festa della Liberazione, di solito il festival si svolgeva la domenica precedente. Ma siccome quest’anno il 25 aprile cade di lunedì, la gara di zuppe ha scelto di spostarsi a domenica 1 maggio, un’altra data che “ci ricorda che tutti abbiamo dei diritti e dobbiamo continuare a battere il tasto su questi diritti che piano piano ci scivolano via”, spiega Lydia Buchner, presidente dell’associazione Oltre. Per non perdere neanche una goccia delle zuppe che assaggeranno, quest’anno i partecipanti sono invitati a portarsi anche un pezzo di pane, oltre che ciotola e cucchiaio, per asseggiare le zuppe in gara fino all’ultima goccia.

I banchetti di assaggio saranno più distanziati, perché l’edizione 2016 si allarga all’intera via Salgari e coinvolgerà maggiormente il centro sociale Pilastro. Qui ci sarà un secondo palco, oltre a quello principale previsto nel parco.

Vista la grande affluenza dell’anno scorso, gli organizzatori stanno strutturando la festa in modo che le persone possano passeggiare attorno a via Salgari, creando un grande girotondo.zuppa17

Tutte le informazioni per partecipare al Gran festival internazionale della zuppa sono online.

 

Annunci