Il giardino romantico di Villa Clelia apre le sue porte

villa clelia

Si aprono le porte del giardino di Villa Clelia, nella mattina di sabato 21 maggio. E’ una delle tappe della manifestazione Diverdeinverde che dal 19 al 22 maggio si ripeterà a Bologna permettendo l’accesso del pubblico a oltre 50 giardini e parchi privati con una “tessera individuale” di 10 euro valida per tutto il weekend. Grazie alla Fondazione Villa Ghigi si apriranno dunque cancelli di ville sui colli e portoni storici di edifici del centro normalmente non visitabili a cominciare da uno di questi giardini  vicinissimo a noi.
Infatti percorrendo la San Donato, subito dopo la rotonda del Meraville, si incontra la storica Villa Clelia. O meglio, si intravede, perchè è ben nascosta dai grandi e monumentali alberi del suo giardino…

Il parco all’inglese conserva ancora in buona parte l’aspetto di natura miniaturizzata, con laghetto, vallette e rilievi percorsi da ombrosi sentieri per il passeggio, così come fu volutonell’Ottocento per il proprietario Francesco Grandi. Gli elementi in pietra serena, i ruderi pseudo-medievali, la collina con torre, il muro merlato, le bifore, il pozzo e il tempietto, il lago con isolotto, ponticello e ricovero per le barche, oltre ai grandi esemplari arborei, conferiscono all’insieme un aspetto fiabesco. L’originario podere (due ettari e mezzo) appartenne sino alla fine del ’700 alle suore domenicane del convento bolognese di Santa Maria Nuova. Dopo la confisca napoleonica, il podere fu acquistato nel 1827 dal ricco uomo d’affari Francesco Grandi, che accrebbe la proprietà con un vasto fondo confinante, arrivando a possedere ben 21 ettari tra le vie San Donato e Larga.

Oltre all’aspetto estetico, questo ed altri simili parchi diffusi in campagna, hanno acquistato nel tempo un’importante funzione di tutela e riparo per specie animali e vegetali che si sono conservate e riprodotte tranquillamente in queste zone franche, riparate, quasi come
riserve naturali.

Il parco di Villa Clelia sarà visitabile il sabato 21 maggio alle ore 10-11-12.

Buona visita a tutti !!!

Testo Ingrid Negroni, foto Lino Bertone

 

Annunci