Passante: l’accordo sancisce la chiusura della svincolo 9 sud. Soddisfazione dei cittadini di S. Donato

passante-di-bologna

Sul sito ufficiale del Comune di Bologna è pubblicata la descrizione precisa dell’accordo sottoscritto a Roma: per quanto riguarda S. Donato la richiesta dei cittadini di chiudere l’uscita Sud per salvaguardare il Villaggio Lercaro di S. Donnino è stata accolta.

Dal sito del Comune di Bologna copiamo la descrizione:
“Siglato l’accordo finale,  il progetto iniziale esce arricchito dal confronto pubblico a cui hanno partecipato 700 cittadini: più verde, riqualificazione di sottopassi e svincoli, nuove rotonde e piste ciclabili….

È previsto l’ampliamento in sede del sistema tangenziale, dall’interconnessione dello svincolo 3 del “Ramo Verde” fino alla barriera di San Lazzaro, per uno sviluppo pari a 13,2 km mediante la realizzazione di una piattaforma a tre corsie per senso di marcia più quella d’emergenza sia per l’A14 che per le complanari (allargamento complessivo di soli 13 metri). Nel tratto a cavallo dell’interconnessione con l’A13, nello specifico tra lo svicolo 6 e lo svincolo 8, si prevede l’ampliamento a quattro corsie più emergenza delle complanari (allargamento complessivo di soli 20 metri). Si prevedono interventi di miglioramento degli svincoli mediante il potenziamento delle rampe e l’adeguamento delle intersezioni attraverso l’inserimento di rotatorie.

L’accordo prevede inoltre interventi di completamento della rete viaria a livello metropolitano: il potenziamento e completamento della Intermedia di Pianura con svincolo sull’A13; il lotto 3 dell’asse Lungo Savena; il Nodo di Funo: accessibilità a Interporto e Centergross; il secondo lotto del nodo di Rastignano (finanziato e realizzato nel Patto per Bologna); la Complanare Nord e il nuovo svincolo di Ponte Rizzoli.
…..

– San Donato
Per restituire una diversa dimensione urbana al quartiere di San Donato, il progetto è stato modificato prevedendo la chiusura dello svincolo 9 in direzione sud (verso San Lazzaro) e il potenziamento delle connessioni esistenti mediante nuove rotatorie nonché tramite particolari misure di moderazione del traffico da applicare sulla via San Donato. A seguito delle richieste formulate dai cittadini, è stato potenziato il sistema degli accessi al parco sulla galleria.”

A quanto ci è dato di capire le proposte dei cittadini di S. Donato, in gran parte fatte proprie dal Consiglio di Quartiere, che sono state illustrate nei nostri precedenti articoli, sono state recepite.

Un giornale cittadino però, il giorno successivo alla presentazione, ha intervistato i primi dirigenti di CAAB con incarichi anche in FICO, che chiedono il ripristino del disegno originario, preoccupati della non sufficiente fluidità del traffico in ingresso alla nuovo struttura che sorgerà alla fine di viale Carnacini ( v. articolo dedicato ).

passante-disegno

L’Assessora Priolo risponde a Segrè e Bonfiglioli e ribadisce l’importanza della consultazione e la validità dell’accordo fatto che, a ultimazione lavori, permetterà in ogni caso l’accesso a FICO, non solo con l’attuale uscita CAAB ( 8 bis ) a cinquanta metri circa dall’attuale uscita 9, ma soprattutto dal completamento della nuova Lungo Savena. I più giovani forse non sanno che questo è il nome di quella strada, realizzata a tratti, che congiungerà Loiano alla Trasversale di Pianura e che si completerà grazie ai risparmi attuati da Autostrade per l’Italia con il Passante cosiddetto di mezzo, che sostituisce il Passante Nord, con un risparmio di circa il 40% dell’investimento. La Lungo Savena lambisce lo scalo ferroviario dalla parte di Roveri ed è già collegata con l’area FICO e CAAB e servirebbe ad alleggerire il traffico sul tratto del tratto di via S. Donato che costeggia l’Isola S. Giorgio e  il Virgolone.
Il giornale ipotizza che l’Assessora faccia marcia indietro, poiché afferma la disponibilità ad incontrarsi per trovare soluzione ai problemi. L’Associazione Fascia Boscata, che raccoglie il lavoro fatto dai cittadini di S. Donato, immediatamente spedisce un comunicato con preghiera di pubblicazione, che ribadisce la soddisfazione per l’accettazione di alcune delle proprie richieste e  sostiene l’Assessora Priolo nel rispetto degli impegni assunti. La sera successiva (domenica  18 dicembre ) il sindaco Virginio Merola partecipa al TGR delle 19,35. Sottolinea che sul Passante l’accordo è firmato e, senza polemizzare con nessuno, valorizza la grande partecipazione e la necessità che con le opere annesse ad esso, si migliorino le connessioni e la vivibilità della nostra città.

Per le altre proposte presentate dal Consiglio di Quartiere la progettazione esecutiva consentirà di comprendere quali saranno recepite.
Per quanto riguarda la nostra redazione, vi terremo informati e contiamo sulle vostre segnalazioni per essere aggiornati e tempestivi.

Testo di Claudia Boattini

Foto e disegni tratti dal sito del Comune di Bologna, quotidiano.net,

traffico nel nodo di Bologna

traffico nel nodo di Bologna

Annunci