I premi della Biblioteca Spina

biblioteca-4

Per le seconda volta nella sua gloriosa storia, la Biblioteca Luigi Spina ha assegnato, martedì 20 dicembre, i premi 2016 ai collaboratori e fruitori della struttura (ma forse sarebbe meglio chiamarli indistintamente gli “amici della lettura“) che trovano fra le mura di Via Casini 5 l’accoglienza, la competenza e la disponibilità che caratterizzano ormai da tempo questa istituzione.Rispetto alla prima edizione datata 2015, quest’anno i premi sono stati più numerosi e articolati ed hanno tracciato uno spaccato delle attività e delle iniziative che esprimono bene la filosofia operativa della nostra biblioteca.

“Una biblioteca – ci dicono i bibliotecari della Spina – dev’essere tutto tranne quel polveroso deposito di libri che è il suo stereotipo comune. La biblioteca dev’essere viva ed il suo compito principale consiste nel “muovere la cultura“: promuoverla, orientarla, vivacizzarla. E’ quello che in questi anni abbiamo cercato di attuare”. E osservando l’affluenza di pubblico questa sera, la partecipazione e, si può dire, l’affetto che traspare nei partecipanti, il risultato sembra veramente raggiunto.

Colpisce particolarmente la numerosa presenza di ragazzi di varie età, dai 6 ai 16 anni, che trovano qui, in gruppi di lettura differenziati, l’occasione di coltivare quella che per molti di loro diventa una vera passione: leggere. E’ proprio verso i ragazzi che la biblioteca ha indirizzato i suoi maggiori sforzi per avvicinarli alla lettura che vuol dire nello stesso tempo, alla socialità, allo spirito di gruppo, alla partecipazione: un’importante controtendenza rispetto al dilagare degli smartphone che si propongono oggi, per questa generazione come le uniche fonti di informazione e… formazione.

Ma di maggior effetto ancora è osservare la folta platea riunita per l’occasione che rappresenta la più varia mescolanza immaginabile di età, estrazioni, culture, tradizioni diverse, specchio della grande ricchezza umana che il Pilastro, più è meglio d’altre zone della città, custodisce al suo interno.

La serata inizia con una lettura-sceneggiata presentata dai giovani del gruppo pre-adolescenti “Giovani Leve”: una scenetta tratta da un giallo di Agatha Christi scelto appositamente per l’atmosfera natalizia in cui è ambientato. I ragazzi si alternano nei vari ruoli dei personaggi fra cui spicca un improbabile Hercule Poirot in calzoncini corti. Poi la lettura si arresta bruscamente: chi vorrà conoscere il finale dovrà… leggerselo! E’ questo lo scherzoso invito che questi ragazzi ci rivolgono per promuovere la lettura.

Ha poi inizio la cerimonia di premiazione vera e propria che vedrà la consegna di attestati di benemerenza e libri in omaggio: certamente il regalo più gradito e coerente per tutti i presenti.

Si alternano così sul palco della grande sala riunioni per ricevere il premio:

il gruppo Compiti, formato dai bimbi che seguono il doposcuola

il gruppo Pulcini – under 10

il gruppo Lettori in crescita – tra 10 e 15 anni

il gruppo di lettura pre-adolescenti Mettamoci la testa

il gruppo Giovani leve

il gruppo Lettori navigati

il gruppo Argento Vivo – over 70

il gruppo Studenti Universitari

Vengono poi attribuiti premi ai primi tre classificati fra i più assidui frequentatori con il più alto numero di prestiti in un anno.

Non vengono trascurati infine alcune collaborazioni fisse come la coordinatrice del Gruppo di Lettura, le volontarie che gestiscono il doposcuola e i relatori che hanno animato il ciclo di conferenze “La Toponomastica, la Scrittura, la Lettura”

 

Per tutti gli interessati, ricordiamo che questi gruppi si riuniscono periodicamente alle seguenti date:

gruppo di lettura “Pilastro della mente” – ogni ultimo giovedì del mese

letture animate di Marika (per bimbi dai 6 ai 9 anni) – ogni lunedì dalle 17 alle 19; inoltre, sabato mattina ogni 15 giorni

gruppo “Mettiamoci la testa” – ogni mercoledì dalle 17 alle 19;

Doposcuola – venerdì dalle 15 alle 18; sabato mattina dalle 10 alle 12; sabato pomeriggio dalle 15 alle 18

La serata si avvia verso la fine in un allegro clima di festa con assaggi di dolci e salatini (nonché abbondanti libagioni) offerti da generose ospiti che animano il buffet concludendo l’incontro nel più tradizionale dei modi.

Il sito della Biblioteca Luigi Spina è consultabile all’indirizzo:

http://www.bibliotechebologna.it/documenti/51441

e-mail bibliotecalspina@comune.bologna.it

Orario nelle festività natalizie:

24 e 31/12; dal 2 al 7 gennaio: CHIUSURA

27, 28 e 30/12: 8,30-13,30

29/12: 14,00-19,00

 

testo e foto di Lino Bertone

Annunci