Pilastro: la parola a Tper

bus

Dopo aver intervistato alcuni cittadini del Pilastro su come viene percepito da loro il sistema dei servizi pubblici Tper che collegano questa zona di Bologna al resto della città, abbiamo avuto il piacere di intervistare anche il responsabile dell’Ufficio Stampa dell’azienda, Paolo Mezzetti. Gli abbiamo posto alcune domande emerse durante le interviste ai cittadini.

Continua a leggere

C’è chi ha investito al Pilastro…

Savoia Hotel

Esiste un luogo a Bologna che, visto da fuori, sembra quasi magico, una sorta di castello che sorge all’improvviso dove meno te lo aspetti… soprattutto al Pilastro. E’ il Savoia Hotel Regency, ormai da anni  una delle punte di diamante dell’ospitalità bolognese con  122 stanze, quattro suite e diciotto sale meeting. E’ in una posizione strategica, a pochi passi dalla fiera e dalla tangenziale e a qualche chilometro da Bologna, in una zona ben servita dai trasporti pubblici. E sorge in pieno Pilastro. Anzi, è la prima cosa che si incontra entrando in questa area da Via San Donato.
Abbiamo parlato con il titolare, Giovanni Trombetti, membro di una famiglia che per tradizione lavora nel settore alberghiero e che anni fa decise di trasformare quella parte di Pilastro ancora semi-agricola (prima si potevano trovare un casolare e capannoni).

Continua a leggere

Pilastro? Gran bus ma la notte no

busNonostante il Pilastro sia considerato uno dei luoghi più lontani dal centro storico ha in realtà uno straordinario sistema di collegamenti con i mezzi pubblici unico a Bologna.
Quattro linee (14c, 20, 55 e 35) animano le vie di questa zona della città, rendendola un vero e proprio nodo di scambio, particolare importante per quello che è stato il suo sviluppo passato e futuro. Il capolinea del 20 e del 14 è poi diventato nel tempo un vero e proprio punto di riferimento e di ritrovo per chi vive al Pilastro, un luogo dove le centinaia di persone che abitano in questa zona si incrociano, si parlano, si scambiano informazioni e si conoscono.

Continua a leggere