pilastrobologna.it nostro nuovo indirizzo

 

 

 

 

 

 

 

 

https://www.pilastrobologna.it

Cari Lettori, grazie.
In questi anni ci avete letto e seguito e oggi cambiamo nome e immagine per rendere più semplice e rapida la lettura e il collegamento a questo strumento di informazione a vostra disposizione.
Grazie a tutti quelli che hanno lavorato con noi ieri e a quelli che iniziano ora ad impegnarsi per il Blog del Pilastro. Pilastro 2016, il progetto del Comune di Bologna che, fra le varie azioni ha dato vita al nostro blog, si è concluso con le celebrazioni del 50° anniversario della fondazione del Pilastro. La nostra redazione per molti mesi ha continuato a pubblicare e sperimentare in autonomia, secondo l’impianto e l’insegnamento ricevuto.

Oggi si apre una fase nuova: insieme al nuovo nome, alla nuova immagine  consolidiamo la capacità di questo gruppo di cittadini redattori volontari, abitanti del Pilastro, di gestire in piena autonomia lo strumento di informazione online a servizio di chi vive e lavora qui e delle Associazioni che operano per la comunità.

In questi anni abbiamo pubblicato 530 articoli, per un totale di 146.000 visualizzazioni e 53.500 visitatori. I nostri lettori ci visitano soprattutto il venerdì pomeriggio e l’articolo più cliccato, con un interesse che permane nel tempo, è quello che racconta e descrive le statue di Nicola Zamboni nel Parco Pier Paolo Pasolini.
Ha avuto molto successo lo speciale sul Papa, che è stato riportato anche nel giornale del Qualtiere San Donato San Vitale News; molto ricercati, forse anche perchè siamo gli unici che ne parlano con competenza, sono stati gli articoli sull’Associazione Al Ghofrane e le sue attività, l’articolo sul segreto del Villaggio S. Giorgio, le notizie su come fare per andare a lavorare a FICO, il problema dell’immagine del Pilastro o cosa prevede la nuova viabilità del Passante per il nostro rione.

Un pubblico affezionato segue tutti gli articoli sull’Eccidio dei Carabinieri a cui è dedicata una pagina con selezione degli articoli che i media dedicarono al Pilastro in quegli anni, oltre che i testi e i video che raccontano la nascita e la storia del Pilastro. Abbiamo cercato di portare sulla nuova piattaforma la grandissima parte del lavoro fatto in questi anni perchè ne siamo orgogliosi e vi ringraziamo di averci seguito.

Nel nuovo blog potrete finalmente lasciare il vostro parere, i vostri commenti, la vostra opinione su quello che scriviamo; fino ad oggi non eravamo organizzati perchè, come tanti di voi, abbiamo impegni come lo studio, il lavoro e la cura delle persone che ci sono care.
La redazione rimane costantemente aperta al contributo di donne e uomini che abbiano voglia di impegnarsi come redattori, o mandare foto, poesie e racconti per contribuire a conoscere meglio chi abita, lavora o si appassiona alle problematiche e alla vita del Pilastro.

Per noi è una sfida ambiziosa! Certi del vostro sostegno, aspettiamo pareri, consigli e, ovviamente, le critiche per migliorare!

pilastrobologna.it

 

Annunci

Una pilastrina dottoressa in semiologia: il suo studio sul nostro rione.

Alla Biblioteca Spina potete trovare la tesi di Elena Urbani, un’analisi del Pilastro nuova, molto documentata e che da voce a chi vive qui. Mi è sembrata molto interessante e poichè tantissimi di noi non sanno che cos’è la semiotica, ho deciso di intervistarla e farmi raccontare in modo semplice cosa viene fuori dal suo studio.
Redazione: quali le novità della tua tesi?
Elena Urbani: l’utilizzo di mappe emotive disegnate da una ventina di abitanti del Pilastro per capire quali sono i luoghi più o meno amati del nostro rione, i luoghi legati a un ricordo caro e quelli invece temuti ed evitati.
Come cittadina, facevo parte del Cantiere Narrazione all’interno del Progetto Pilastro 2016, di quel gruppo di lavoro che ha chiesto a uomini e donne, giovani e anziani,appartenenti a famiglie italiane o straniere, di disegnare una mappa del quartiere, utilizzando diversi colori per rappresentare il proprio vissuto. E’ una tecnica utilizzata in vari ambiti di studio, ed io, con il supporto dei miei docenti, ho potuto applicarla qui e farne una parte della mia tesi.

Continua a leggere

Passeggiando a Nord Est

 

In concomitanza con la Festa della vendemmia, nel pomeriggio di domenica 17 settembre, si è svolta anche una passeggiata tra gli spazi verdi ed urbanistici del Pilastro e il cuneo agricolo di pianura, insieme all’Architetto Maurizio Sani, cittadino del Pilastro ed ex dirigente del settore urbanistico della Regione Emilia Romagna e il Direttore di Villa Ghigi, Mino Petazzini. La passeggiata a nord est  organizzata dall’AssociazioneUna città con te”, ha visto la partecipazione di quasi una ventina  di persone, molte delle quali conoscevano poco il Pilastro o meglio, i grandi spazi che si nascondono dietro alle braccia del Virgolone e alle spalle del Meraville….

Continua a leggere

Le novità dell’Arena Pasolini

 

I lavori di riqualificazione dell’Arena del Parco Pasolini, sono stati  promossi all’interno del progetto Pilastro 2016 con l’idea che l’ Arena diventi un nuovo arredo urbano permanente e un luogo per eventi culturali fruibile e multifunzionale, adatto ad iniziative e spettacoli di vario genere. Durante l’ estate 2016, l’Arena Pasolini ha ospitato diversi eventi della Rassegna Vocazione al Contatto organizzati da Laminarie.

A seguito di eventi vandalici sulle targhe celebrative ed alcune panchine ceramiche, l’Associazione Mastro Pilastro con la collaborazione di Ilaria Daolio del Comune di Bologna,  ha promosso una serie di incontri e confronti, per il recupero del Parco Pasolini, fra gruppi di cittadini e associazioni del territorio. Uno di questi incontri ha riguardato proprio la risistemazione dell’arena ed ha visto confrontarsi su possibili soluzioni, alcuni cittadini del Pilastro e l’Associazione Terra Verde, che si è occupata della riqualificazione dell’arena.

Continua a leggere

La Madonna di S. Luca al Pilastro

Torna dopo vent’anni per le strade del Pilastro.
La parrocchia di Santa Caterina  ha da poco festeggiato i suoi primi 50 anni di vita. Questo assieme alla più vasta comunità del Pilastro che ha festeggiato anch’essa , nel 2016, i suoi 50 anni di vita.

Quest’anno -2017- la parrocchia vive un’altra ricorrenza: la 5a Decennale eucaristica all’interno del decimo Congresso eucaristico diocesano. E la vive con la presenza dell’immagine, così familiare ai bolognesi, della Madonna di San Luca che attraverserà le vie, i giardini, i parchi, sarà in mezzo ai palazzi del nostro quartiere abbracciando tutte le realtà presenti nel nostro territorio.

La Madonna di S.Luca sarà presente qui al Pilastro nei giorni 1-7 maggio

Continua a leggere

Tante persone commosse alla commemorazione della strage del Pilastro

zuppi_rid

 

La chiesa è piena. Persone già in piedi, quando, alle 11 puntuale, termina il coro di Natale e inizia la messa.
Fuori una giornata di sole, fredda ma non troppo.Tanti carabinieri in alta uniforme, tante autorità, l’Assessore Riccardo Malagoli e sindaci con la fascia tricolore e il gonfalone,  il Cardinale Zuppi con il parroco e i chierichetti nella piccola processione che, al termine della Messa, ha accompagnato i famigliari delle vittime al cippo che ricorda i tre carabinieri uccisi, mentre il suono delle campane di mezzogiorno riempie l’aria.

Sono andata con il mio nipotino alla commemorazione per cercare di trasferire la memoria di quel terribile lutto, come altri cittadini del Pilastro che in quel lontano gennaio di 26 anni fa, vissero quei giorni di paura e preoccupazioni. Raccontare la Uno bianca ad un bimbo di cinque anni non è facile: la tromba che suona il “Silenzio”, l’attenzione composta e commossa dei presenti, le corone ed i fiori lasciati sul cippo da una mamma e da un’altra parente sono, forse,  riusciti a comunicargli una memoria che non voglio che si perda. Continua a leggere

Eccidio del Pilastro: dopo 26 anni la commemorazione

foto da Repubblica

foto da Repubblica

 

Domani ricorre il ventiseiesimo anniversario della strage dei Carabinieri al Pilastro. Come tutti gli anni, i parenti delle vittime, le istituzioni e tanti cittadini saranno insieme alla Messa e alla cerimonia al cippo che ricorda a tutti noi quella terribile pagina della storia di Bologna e dell’Italia.  La cittadinanza è invitata

4 GENNAIO 2017
XXVI ANNIVERSARIO DELL’ECCIDIO DEL PILASTRO

ore 11
Messa in suffragio delle vittime
Chiesa di Santa Caterina da Bologna
Via Campana 2

ore 12
Cerimonia di deposizione delle corone
al monumento in memoria delle vittime
via Casini

040112-commemorazione 21¡ anniversario strage eccidio Carabinieri banda della Uno Bianca al Pilastro---foto Nucci/Benvenuti

040112-commemorazione 21¡ anniversario strage eccidio Carabinieri banda della Uno Bianca al Pilastro—foto Nucci/Benvenuti